martedì 6 novembre 2007

goD shAVe tHe qUEeN!

by Kecco

Libri, libri... io in realta' leggo pochizzimizzimizzimo, pero'... questa non e' una recensione, non ne sarei capace e tanto meno avrebbe senso...e' solo un esternare la gioia - ma sopratutto l'effetto "Carramba" - nel leggere i primi capitoli di questo libro.
A parte tuffarsi nello squallido underground e nell'orrenda periferia di Londra e del South England di quegli anni per conoscere i primi passi dei membri dei Clash...
A parte confermare la figura del buon Joe Strummer come ottima alternativa di eventuale reincarnazione nel caso l'opzione Jeffrey the Dude Lebowski non fosse disponibile...
A parte tutto, ho avuto delle rivelazioni:
- scena punk della Londra mid 70's peggio di Beautiful: del tipo che Sid e' stato il primo batterista della prima formazione live dei Siouxsie and the Banshees;
- in via di formazione, i Clash, alla ricerca di un cantante, ricevettero una lettera di un tale Morrissey del nord che pero' non presero in considerazione;
- il buon Chris Perry (v. Cure) stava per produrli (i Clash);
- si straconoscevano tutti. Ed erano una bella corte dei miracoli;
- la crew dei primi Pistols era composta da ragazzotti di Bromley, sobborgo a sud di Londra, unico posto al mondo dove - fin'ora - sono finito in una rissa e mi sono preso una fracca di botte (I was 16); averlo saputo prima magari dicevo a mamma' "preferisco Dublino!"

Insomma, molto interessante, completo ed economico.
Da Ricordi era vicino ad un tomo della stessa casa ed. e dello stesso rilevante spessore, pero' tutto nero... credo fosse su certi "the Cure"...

Vi lascio con questo video per rimanere in tema. Sono i The Damned. Questa versione ce l'avevo su un cd omaggio di una rivista inglese con canzoni di artisti fatte da altri artisti e m'ha sempre fatto cappottare il modo di cantarla.
E perche' ovviamente mi ricorda il nostro gruppetto con nick alle bacchette e giacomo all'altra chitarra...


8 commenti:

Nick ha detto...

Temo che reincarnarsi nel buon Joe Strummer comporti una precoce (seconda?) dipartita.

Ottima recensione/non recensione sul libretto dei Clash..a parte che sul periodo punk londinese con me sfondi una porta non aperta, deppiù!, e che solo riportarmi ai nostri 16anni, con contorno di rissa e successiva notte in questura in quel di Bromley mi fa sempre un certo effetto, hai colto un particolare che mi fa sburrare copiosamente e cioè:

Mi fa impazzire(mi ripeto, lo so,scusate!) quando in un determinato periodo storico gli artistoidi di vario genere si riuniscono e fanno cultura assieme..questo sia a livelli molto alti, come possono essere le varie avanguardie pittoriche/letterarie dei secoli passati, sia, molto più "a buon mercato", ai giorni nostri.

Un esempio è appunto la Londra pre e post punk..un'altro è la New York anni '60, con la factory di Warhol, la Beat generation e altri vari ed eventuali. Impazzisco a pensare che certi sabato sera al Bizzare cafè, piuttosto che al Gaslight, la scaletta poteva comprendere Allen Ginsberg a Bob Dylan, passando per Nico+Velvet Underground seguiti da Joni Mitchell e Janis Joplin..Wow!!!

Un'ultima curiosità per ampliare il concetto espresso dal buon Checco: Un certo cantante dei Cure suonò per anni con una certa Siouxsie e fece mezzo a botte, non a Bromley purtroppo, con un certo cantante degli Smiths.

Unknown ha detto...

Eh... quanto mi piacerebbe tornare indietro ai tempi del liceo per riprendere tutte le performance assolutamente noisy di quei tempi... e le scene... nick che disintegra il piatto da jazzista al concerto del Marchesi... il mucchio selvaggio durante il concerto all'Antonianum (di cui ho diverse foto, vedrò di selezionarne due o tre di spettacolari)...

che tempi!

Kecco ha detto...

@ p!o: vogliamo le foto!!!

@ nick: hai centrato nel segno!... pensa poi alla scena grunge di seattle anni 90'...lì non si finisce più...

F

ps sid alla batteria, di siouxie...mi sono rabaltato...devo recuperare gli aneddoti smith vs morrisey...ero rimasto a Lol ubriaco che cerca i cessi in un back stage trovandoci billy idol che tromba una tipa...e lui gli piscia addosso! :)

Kecco ha detto...

mmm, mi mancano delle s...
SiouxSie e MorriSsey,
sorry

Nick ha detto...

MMM..Seattle anni 90..fantastico..adesso al massimo ci sono i vari comici tipo Stiller/Owen Wilson/Wes Anderson/Will Ferrel che fanno i film assieme o si scambiano i ruoli..non proprio la stessa cosa, però divertente!

Altri aneddoti sparsi..Lol che insulta il povero Robert Palmer all urlo di "Fuck Robert Palmer, fuck rock 'n' roll!"
Oppure Lol che viene fatto scendere dal pulmino del tour perchè scurreggia nel sacco a a pelo e se le annusa...fantastico!

Giacomo Brunoro ha detto...

beh io voto per la scena della nwobhm di londra a cavallo tra fine e inizio '80, o quella del tito occupato dell'inverno del '93 (che ha prodotto un gran numero di cazzoni, però è stata divertentissima).

P.S.
Pietro ma hai delle foto del concerto dell'Antonianum e non mi dici niente? criminale... condividi cavoletti, condividi!

Giacomo Brunoro ha detto...

ah, dimenticavo, se vi piacciono i libri di questo tipo ce ne sono due assolutamente imprescindibili: la biografia di lemmy (la sottile linea bianca) e the dirt, quella sottospecie di biografia dei motley crue. non so se si possa parlare di capolavori, ma sono una figata pazzesca!

Unknown ha detto...

Ti dirò di più... credo (temo?) di avere anche la videocassetta dell'Occupazione, sicuramente un po' di tempo fa girava a casa mia... forse è di mia sorella... vedrò di recuperarla, poi magari si digitalizza e si iutubba!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...