giovedì 6 maggio 2010

Dedicato agli innamorati

by Nick

Colto da inusitata commozione da primo anniversario nascita Ex Mannara mi sdilinquisco un po’ in un post che già dal titolo dovrebbe tener lontano i cuor di pietra e gli amanti dell’originalità.

Come mai questa scelta azzardata? A parte il succitato compleanno di Carlotta, lo spunto mi viene dall’ultima puntata di Scrubs. Ma quanto ci piace Scrubs! E’ una serie che ho iniziato a vedere sul divano di casa dei miei, circondato dalle mie sorellastre. Se non vado errato lo trasmettevano già allora alle 20 di sera, quindi la nostra visione era limitata al tempo che dall’inizio puntata trascorreva sino al ritorno del babbo da lavoro, circostanza che in casa Bonazzi, invariabilmente e da che ho memoria, segna l’inizio della cena e riporta la televisione alla primordiale funzione di puro sottofondo/giornale radio. Per ovviare all’ inconveniente e per guadagnare secondi preziosi di puntata, noi fratelli maggiori si spediva la carne da cannone/le sorelle minori, rigorosamente una ogni 5 minuti, a distrarre il vecchio con coccole e futile anedottistica scolastica, ritardandone quanto più possibile il suo sedersi a tavola. Ovviamente il trucco non sempre funzionava, e molto più spesso si finiva col rimediare la replica alla domenica mattina. Poco male.

Col mio passaggio in casa Zecchin le cose sono migliorate, ma non così tanto. Da bravo maschio italiano ho provato a relegare la moglie in cucina a prepararmi la cena, mentre io, espletate le consuete formalità del ritorno a casa, doccia, ciabatta, mutanda comoda, mi approcciavo al divano e al mio telefilm prediletto, ma niente da fare. Le otto di sera rimangono l’ora di cena, c’è poco da fare, e l’ora di cena implica (univocamente!) il racconto di tutti gli atroci misfatti commessi ai danni della moglie, da che si leva dal letto sino al momento del ricongiungimento coniugale. Quindi mi devo gustare la compagnia di J.D. e company con un orecchio alle battute ed un altro alla consorte, stando peraltro ben attento a non farmi sgammare nell’atto del tradimento acustico. Quindi posso ridere solo durante le pause del discorso di B., e non sempre è semplice. In questo modo mi sono visto anche l’ultima puntata, che per varie circostanze avevo perduto quand’era uscita.

Pur assai commosso nel ritrovare tutti i vari comprimari sullo schermo non mi sfugge che in sottofondo Peter Gabriel sta cantando qualcosa che non ho mai sentito. Un veloce salto su Youtube mi permette di identificare il brano in questione e di dare finalmente un senso al titolo di questo post, che speravo di riuscire a rendere molto più breve e interessante, ma che ci volete fare. Avrei potuto trovare una versione con il grande Peter che canta, ma ho visto prima questa e mi ha emozionato, e la foto dei vecchiotti che suonano assieme a metà brano è una vera chicca per chi, come me, ama la fotografia, e come tale un plus non indifferente.

P.s. Nella finale stesura del pezzo ricevo e volentieri pubblico una dedica da parte di un ascoltatore:

“A Mario B. con tanto tanto affetto dal suo amico Francesco T.”

4 commenti:

Carlo Manara ha detto...

Leggo su wiki:
'Nonostante l'ultimo episodio dell'ottava stagione sia stato girato come un vero e proprio finale della serie, il 15 maggio 2009, a sorpresa, la ABC ha rinnovato la serie per una nona stagione di 13 episodi con una vera e propria rivoluzione del cast. Tra i veterani, Donald Faison e John C. McGinley restano nel cast principale, affiancati dalle new entry Kerry Bishè, Eliza Coupe (che aveva già vestito i panni di Denise in diversi episodi dell'ottava serie), Michael Mosley e Dave Franco. Zach Braff, Sarah Chalke e Ken Jenkins appaiono come guest stars. Escono definitivamente di scena Judy Reyes e Neil Flynn (quest'ultimo con un brevissimo cameo nella prima puntata della stagione).'

Quindi ci sono ancora degli episodi?

Depression Tony ha detto...

Si ma fanno cagare, nuova sigla, nuovi studi, nuovi attori, ma soprattutto SENZA inserviente; no ma dico SENZA INSERVIENTE?!?!?

Unknown ha detto...

A me la nuova stagione non dispiace.

Ok, è quasi un altro telefilm, dato che i protagonisti sono quasi tutti nuovi. Ok, i nuovi non sono proprio il massimo, e c'è pure un'attrice degna del titolo Ferrettiano di "Cagna Maledetta!", ma tutto sommato la serie si lascia guardare.

E poi finché c'è Perry Cox c'è speranza.

Serie humour del momento, anche se non me l'avete chiesto? The Big Bang Theory (per tacer di Boris...).

Unknown ha detto...

che post romantico.
bravo Nick!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...