mercoledì 25 maggio 2011

Fuck the system!

by Nick
O del perchè ci impelaghiamo a giocare in tornei in cui siamo gli unici a voler solo divertirci mentre tutti gli altri vogliono solo romperci le chiappe tipo il simpatico vecchietto della foto che ormai avete visto tutti.

Antefatto

C’è un tizio che conosciamo che si mette con la sorella di un altro tizio. Già questo grida vendetta al cielo, ma andiamo avanti. La sorella è fra gli organizzatori di un torneo di calcio a 5 dedicato alla memoria di un amico tragicamente scomparso. Il tizio che conosciamo viene subdolamente coinvolto nella creazione di una squadra atta a competere nel suddetto torneo. Altrettanto subdolamente questo tizio, che qui per comodità chiameremo Ciccio, invece di chiamare atleti di livello e degni interpreti della disciplina, non trova di meglio raccatta una decina di rottami vecchie glorie e li convince a partecipare millantando divertimento selvaggio, soprattutto sotto le docce, e fiumi di birra ad avvenuta tenzone.

Il fatto

Lunedì il team di Vecchie Glorie scende in campo contro 5 sbarbati. Gli stronzetti si presentano spocchiosamente con 5/6 minuti di ritardo, con molto poco tatto fanno subito notare il gap generazionale che ci divide, e in campo sfoderano tutto l’ardore e l’agone che la loro verde età gli consente. Noi abbiamo una muta di maglie colorita, la voglia di partecipare ad un evento benefico, molta buona volontà e, chi più chi meno, una tecnica cristallina che sopperisce al fiato corto. Un paio di rovesciate spettacolari, un paio di legni infidi, il primo tempo si chiude su un illusorio 2-1 per i giovinastri. Nel secondo tempo accade il fattaccio: un nervoso Paulo Roberto Cotechiño s’improvvisa opposto e schiaccia a terra da ultimo uomo un velenoso pallonetto avversario. Rosso diretto, fischi del pubblico, Cotechiño sotto la doccia anticipatamente. Privi di cotanta guida spirituale, minati nel fisico ma non nello spirito, il Patetico Madrid affonda sotto le bordate avversarie e la partita si chiude con un bugiardo 8-2. Doccia, trenino, elicotteri vari, un paio di birre e si torna dalle sconsolate consorti.

I postumi

La prossima partita è fissata in calendario per venerdì. Dei dieci baldi Patetici presentatisi bel belli al primo incontro rimane solo uno sparuto gruppetto. Fra chi lamenta fastidiose conseguenze dell’avvenuta pugna agli arti inferiori, chi deve cedere ai dettami dell’Orco famigliare, chi a quelli di quello sconosciuto essere immondo chiamato Lavoro, la conta dei superstiti chiamati ad onorare l’impegno risulta essere inferiore alle aspettative oltre che al numero legale per far disputare la partita. Si rende necessaria l’italica arte della gabola, ovvero recuperare un quinto a tutti i costi, provando anche a corrompere il Comitato Organizzatore al fine di far ridurre/togliere la squalifica del nostro nume tutelare P.R. Cotechiño. Niente da fare, la balda gioventù Hitleriana Comitato organizzatore decide che lo spirito del torneo non è assolutamente all’insegna del "voemose ben! e dell’ "Importante è partecipare". E che siccome occorre vincere (e vinceremo!) ad ogni costo, è più importante che tutti gli avversari abbiamo il sacrosanto diritto di prenderci a pallate, piuttosto che farci affrontare una cazzo di partita di un cazzo di torneo di merda permetterci di onorare la competizioni nelle migliori, per quanto possibile, condizioni ----tiro il fiato---morale della favola la squalifica non viene tolta.

Però dal momento che i nostri avversari sono tutti giovincelli e non così serrati dai ritmi e dalle esigenze lavorative/familiari ci viene concesso di spostare l’incontro il giovedì rispetto al venerdì.

In poche parole

Giovedì dovremmo essere in 5. Forse 6 se un treno arriva in tempo e le cavallette deviano di un palmo. Venerdì saremmo sicuramente in 4. Meglio giocare giovedì. Anche se abbiamo un giorno in meno per recuperare il fiato. Anche se prima di giocare dovrò passare da Callegari a comprarmi un po’ di pazienza coniugale sotto forma di reticolo cristallino di atomi di carbonio disposti secondo una struttura tetraedrica. Faremo il possibile. Onoreremo la maglia. Faremo finta di non pensare che senza El Trivela il nostro tasso tecnico rasenta lo zero assoluto. Che senza 55 Powers le nostre speranza di guadagnarci il trofeo simpatia e fair play scendono considerevolmente. Per non parlare della squalificato Cotechiño e delle sue indubbie doti di pallavolista. Va bene. Faremo il nostro dovere, bastardi parrucconi e senza gloria! Ci immoleremo all’altare del Dio pallone per permettervi di bucare la nostra porta coi vostri ardori giovanili e la baldanza dei vostri petti e gambe. Lasceremo che vi giochiate l’indubbio merito di vincere il torneo mercanteggiando nel tempio della differenza reti che riuscirete a propinarci, sguazzando nel fango di una morale regolamentata più da una fragile carta che non da un illuminato senso di realtà e lealtà sportiva. Fate pure scempio del povero piccolo Patetico Madrid. Fate, fate pure. La sua anima non la piegherete. Onoreremo la competizione fino in fondo, noi! E l’anno prossimo chiamate pure Messi e C. Ronaldo, se questo è lo spirito che intendete portare avanti. Io, per conto mio, faccio un passo indietro e l’anno prossimo me ne sto a casa.

14 commenti:

Unknown ha detto...

Sentimenti discordanti:
1. molto ridere
2. c'è poco da dire, hanno ragione gli organizzatori.
Un torneo è un torneo e c'è gente che si è sbattuta per organizzarlo... se c'è un regolamento va rispettato, non è che si può fare un'eccezione solo perché siamo degli Sprovveduti.

Siamo la squadra materasso del torneo? E chissenefrega, l'importante è divertirsi, no?

Dai che sono solo tre partite, pensa se fosse un girone unico da 8 squadre... :D

DrD. ha detto...

Concordo con Nick, l'anno prossimo me ne sto a casa.
E' giusto, l'importante è divertirsi.
Non mi sembra che ci sia stato molto di divertente fin ora (a parte il fallo di mano di Davide).

Unknown ha detto...

Tosi, è un torneo.

Non è un "troviamoci a dare quattro calci a un pallone".

È un torneo.

A me sembrava abbastanza chiara la situazione che avremmo trovato...

DrD. ha detto...

Non si è mai parlato di un torneo fatto seriamente, non avrei partecipato in questo caso.

Si era parlato di una cosa di beneficenza per divertirsi.

Ormai siamo in ballo e balliamo.

bruz ha detto...

...aho, e che è?

non concordo per nulla sulla vena polemica del post e sui commenti di chi dice "avessi saputo me ne sarei rimansto a casa".

Fin dall'inizio il nostro ingaggio era pensato per trovare un'occasione per farci una birra insieme, con delle gran belle magliette addosso!

Ma chi se ne fotte se ci impallinano, e ve lo dice uno a cui sta sul cazzo perdere anche a pari e dispari per palla o campo.. l'importante non è il risultato, tanto una sola squadra vincerà delle altre non si ricorderà nessuno (ammesso che a qualcuno gliene fotta davvero di chi vince questo torneo)... a parte la benficenza, importanti sono i post, lo spam e tutte le cagate che abbiamo sparato fino ad ora.. Già le rovesciate, i pali gli autogol,le ammonizioni e l'espulsione oltre ai cambi a palla loro di una sola partita, sono cose che abbiamo vissuto insieme e che ci fanno arrabiare e ridere... cosa vogliamo di più? Avessimo qualche anno di meno sarebbe diverso, ma questa non può essere una scusa per non metterci comunque il cuore.. Perché? perché si fa così sempre, altrimenti non ha senso fare nulla.
E' questo che dobbiamo fare vedere ai ragazzotti baldanzosi: che per quanto dei rottami, non molliamo mai... devono pensare: "sono dei grandi, alla loro età io sarò un copridivano".. Possiamo perdere 100 a 0 ma essere comunque ammirati. Se molliamo, allora sì che siamo patetici e non ha senso che partecipiamo.

Vecchio, pelato, con le ginocchia di un ottantenne, ma a testa alta,

EL MEIDO

graz ha detto...

Nonostante i vostri insistenti racconti, ero riuscita a non vedere QUELLA foto fino ad oggi.
Non si fa!!! >_<

Unknown ha detto...

Standing ovation.

Per Bruno (that's the spirit! Dev'essere stato molto bello giocare a rugby con te :)) e per la faccia che penso abbia fatto la Graz quando ha aperto il link del nostro ingegnoso e creativo vecchietto.

Nick ha detto...

Vecchio, pelato, con le ginocchia di un ottantenne, ma a testa alta..

..sul cuscino, una tazza di the sul comodino e un attrezzo autocostruito per il sollazzo del tuo bucetto...non più tale ormai...

Bravo Bruno, that's the spirit!!!

Rispetto x la povera Graz!!

DrD. ha detto...

Non voglio mica fare polemica fino a questo punto!

Dico solo che se avessi saputo che questo era il livello tecnico e che lo spirito agonistico era così alto non avrei partecipato proprio perchè io a calcio non so giocare!

Se vengono fatte questioni per far giocare o meno una persona per un fallo di mano del cacchio, vuol dire che la cosa è molto più seria di quanto mi aspettassi, tutto qui.

Colpa mia che avevo capito che si trattasse di una cosa tipo "quattro calci ad un pallone".

Nick ha detto...

Payaso e McLovin sono perfettamente in bolla oggi. Quoto in tutto e per tutto Dome, è assolutamente colpa nostra se ci siamo ingarbugliati in un torneo dove l'aspetto ludico è secondario rispetto a quello agonistico…peggio per noi, si onora l'impegno e un domani si riflette e ci si informa meglio su cosa stiamo per fare. Anche per rispetto verso gli avversari direi..

Cioè, se siamo in un contesto di pagliacci, tre o quatto squadre serie ma le altre son tirate su alla buona come noi, allora ci sta che noi si partecipi. Ma da quel che ho capito siamo gli UNICI che non sanno regole, che non si sono allenati, l’unica squadra raffazzonata a fronte di gente seria e che si sta giocando seriamente il torneo. Allora non ha molto senso, è giusto che un altr’anno partecipi qualcuno che sa giocare veramente al posto mio. Non sapevo giocare a vent’anni, figuriamoci adesso che ho la pancia da birra e le emorroidi da stress..

Un’ultima cosa: tutto questo non influisce sulla stima e gratitudine che ho per chi si è sbattuto e continua a sbattersi per farci iscrivere al torneo, avere le maglie, mandare tremila mail, spostare date ecc ecc. Come ripeto, sono io che ho cannato un po’ il tutto e mi assumo ogni responsabilità di ciò. Anche di far salire il numero di visitatori del blog con un post polemico, e di mostrare alla Graz che razza di foto mi spedisce giornalmente suo marito.

DrD. ha detto...

Quoto Nick in tutto!

Onore a chi si è sbattuto per riuscire ad organizzare il tutto con uniformi che sicuramente vinceranno il premio "uniforme più fèscion", di cui vado molto fiero.

Ovviamente mi impegnerò al massimo, cercando di andare oltre il mio evidente limite tecnico, nelle partite che mi vedranno coinvolto (mi dispiace per giovedì ma un prete di... ha deciso di allungare il corso fidanzati, sostenendo che dovrebbe durare 6 mesi almeno).

Forza Patetico Madrid.

Comunque vinceremo anche la coppa di nome di squadra più bello.

Nick ha detto...

Quoto il prete di..
Il corso fidanzati dovrebbe durare MINIMO 6 mesi..MINIMO!!!

Uaz Uaz!

Antonio Coimbra de la Coronilla y Azevedo ha detto...

Shame on Nick !
Abbiamo perso malamente perchè l'abbiamo affrontata alla garibaldina (in onore del 150°..) ma con un po' più di discipina sarebbe finita 5 a 3 , altro che 8 a 2 ... squadra cuscinetto un cavolo, e se domani sera dobbiamo giocare con te in campo è meglio che stasera vai a trovare lo zio Bruno ! Vedo già il futuro: Francesco Bonazzi e Nicolò Bonomini che raccontano le gesta eroiche dei loro padri e degli amici dei loro padri, insieme a Bruno Bruni, Gian Pietro Cappuzzo, Jan Andrew Piva e Domenica Bellini (detta "la terzogenita") !

DrD. ha detto...

Antonio Coimbra capitano!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...