venerdì 14 ottobre 2011

[RECE] Pachiderma, di Frederik Peeters

by Unknown
Ho conosciuto Frederik Peeters diversi anni fa, con Pillole Blu (che mi è piaciuto moltissssimo), poi l'ho apprezzato con Lupus (che mi è piaciuto molto), e sono rimasto davvero colpito di come questo autore, con Pachiderma, si sia dimostrato versatile ed estremamente "diverso" rispetto alle due opere che ho citato (che comunque sono anch'esse diversissime tra loro); capace di cambiare sia dal punto di vista grafico sia, in modo ancora più "importante" da quello narrativo e stilistico.



Pachiderma è un'opera complessa e non lineare, quasi lynchiana, con elementi onirici e apparizioni surreali che si intrecciano con la trama "reale" e aiutano il lettore a decodificare le informazioni che l'autore inserisce e lascia trapelare dalla narrazione. La prima parte, in particolare, è quasi una lettura "al buio", dove elementi estemporanei compaiono dal nulla in una trama che non si è in grado di inquadrare se non alla luce delle rivelazioni finali.

Un racconto quasi fin troppo complicato; le atmosfere lyhnchiane non sono il mio forte, e francamente ho fatto un po' di fatica...

Preferisco il Peeters delle piccole storie come Pillole Blu, in buona sostanza.

Pachiderma
Frederik Peeters
Ed. Bao Publishing
Formato 22x31 cm, cartonato
96 pagine a colori, 17,00€
ISBN: 978-88-6543-002-6

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...