lunedì 21 novembre 2011

Caro Babbo Natale...

by Unknown
Ehi, ma è il 21 novembre! Manca quasi un mese a Natale!

Ieri sera sono iniziati ufficialmente i preparativi per la grande festa: complice una giornata noiosissima passata in casa, abbiamo deciso di dare il via alle danze con la stesura della letterina, evidente conseguenza di un sabato pomeriggio che Emma e madre hanno trascorso in giro per negozi di giocattoli.


Sabato: Emma prende appunti da Toys.

Dopo cena si prende carta intestata e, dopo averla abbellita con agrifoglio e cuoricini vari, si inizia a scrivere!

Caro Babbo NataleCaro Babbo Natale 03 - Il Carlone

Emma è vittima, nel bene e nel male, della pubblicità e dei cataloghi, a Carlotta invece basta incrementare il parco bambole e accessori vari.

Caro Babbo Natale 04 - La lista
(cliccaci sopra per vederla in grande)
(no, dico, il Carlottone vuole un phon O_o)

Caro Babbo Natale 02 - Cuoricino rosso

A lavoro ultimato e lettera imbustata, rimane da capire come farla avere a Babbo Natale: per ovviare alla tristezza di tornare da Toys e imbucare la letterina nella Cassetta delle Lettere di Babbo Natale di Toys Center, abbiamo elaborato uno stratagemma cogliendo al volo l'intuizione di Emma: "Non possiamo aspettare domani, dobbiamo spedire la letterina SUBITO!".



Detto fatto. "Giusto, Emma! Possiamo appendere la letterina fuori dalla finestra, così l'elfo di Babbo Natale passa a prenderla e gliela porta subito!".

Letterina appesa fuori dalla finestra con nastrino e molletta (e con l'incubo che per qualche ragione volasse via), e stamattina la letterina - NON CI CREDERETE! - è sparita, e l'elfo ha perfino lasciato anche una traccia di polvere d'oro!


È ovvio che l'elfo non ha il potere magico di resuscitare la pianta di peperoncino, o andava di fretta.

Ovviamente da questa cosa si svilupperà una mitologia che riempirà le favole della buona notte di tutto il mese a venire: ogni sera approfondiremo la vita e le attività dei vari elfi/folletti di Babbo Natale, dai folletti giocattolai agli elfi messaggeri fino ai folletti portaborse sottopagati in nero.

Avere bambini è bellissimo.

3 commenti:

Joe ha detto...

Non c'entra niente con elfi e babbi natale, solo volevo assicurarti che la pianta di peperoncino non è morta per incuria, ma perchè è una pianta annuale che come ultimo sforzo prima di morire dona i suoi frutti. Quindi neanche l'elfo potrebbe fare molto, anche perchè non serve.
Per avere altre piante di peperoncino, a primavera pianta uno di quelli anche sulla stessa terra e vedrai che ne cresceranno molti di più...

Unknown ha detto...

Wow.

Hai appena dato uno scopo a non una! Non due! Ma a ben tre piantine di peperoncino, che sarebbero state archiviate e che invece ora serviranno per dare vita a un intero balcone di peperoncini.

Grazie mille (anche a nome dei peperoncini).

Giacomo Brunoro ha detto...

Bè, secondo me con gli elfi e babbo natale si riesce a far durare la pianta di peperoncino anche per 2 anni. Se no che spirito natalizio sarebbe? Dai cazzo... :O

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...