sabato 12 novembre 2011

[RECE] Groenlandia Manhattan di Chloé Cruchaudet

by Unknown
Gran bella sorpresa.

Premessa: sono fermamente convinto (e devo ancora avere una smentita sul campo) che la Coconino Press sia, dal punto di vista della qualità delle storie che pubblica - e dal punto di vista della qualità in generale, a dirla tutta -, la migliore casa editrice di fumetti italiana. Sempre a dirla tutta è anche una di quelle con i prezzi più alti, ma prendete in mano un volume Coconino e capirete perché.

Perché questa sviolinata iniziale? Per giustificare il fatto che praticamente ogni volta che prendo in mano un volume Coconino c'è un buon 75% di probabilità che quel volume torni a casa con me.



Ed è proprio il caso di Groenlandia Manhattan, opera prima con cui Chloé Cruchaudet si è portata a casa nientemeno che il Premio Goscinny di Angouleme nel 2008.

Di cosa parla il volume? Parla della storia (vera!) dell'esploratore americano Robert Peary, che nel 1897, dopo aver fallito ancora nel cercare di raggiungere il Polo Nord, decide di tornare in patria portando con sé un gruppo di eschimesi, che l'avevano aiutato nella spedizione e che, nelle intenzioni dell'esploratore, serviranno a dimostrare ai newyorkesi la diversità fisica e culturale tra i due popoli (e, soprattutto, serviranno all'esploratore americano a salvare la faccia di fronte al fallimento della spedizione).

Il problema è che questi eschimesi si ammalano, e sopravvive solo il protagonista della storia, il piccolo Minik, che viene adottato da una famiglia americana. Crescendo, però, crescerà anche il desiderio di tornare al paese natìo, e le differenze culturali di cui sopra si faranno sentire in modo importante.

Una storia che parla di identità, di appartenenza a un luogo, del sentirsi straniero in terra straniera, narrata alternando toni drammatici a toni leggeri, senza mai perdere però una delicatezza di fondo molto presente nel racconto delle vicende del piccolo eschimese.
Lo stile grafico dell'autrice l'autrice inquadra, di volta in volta, un'atmosfera diversa: per illustrare le nozioni storiche, le leggende inuit, la natura incontaminata delle distese polari e le vedute di New York.
Interessante anche l'appendice storico-bibliografica con le foto originali dei protagonisti.

Groenlandia Manhattan
Chloé Cruchaudet
Ed. Coconino
Formato 17x24 cm, brossurato
144 pagine a colori, 18,00€
ISBN: 978-88-7618-164-1

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...